Prima di depositare la domanda di registrazione di un marchio, verificare sempre che non sia stato registrato un marchio identico o simile.
Per questo, esistono banche dati consultabili liberamente e gratuitamente on-line e altre invece private e dunque a pagamento.
Per utilizzare le banche dati, è necessario prima leggere le istruzioni e le indicazioni pubblicate sui rispettivi siti.
La consultazione delle banche dati ha uno scopo meramente informativo, non è a carattere certificativo in quanto le banche dati non sono aggiornate in tempo reale.

Deposito marchio nazionale
Per una ricerca completa sul deposito nazionale è necessario consultare tutte e tre le seguenti banche dati (gratuitamente).

Consulta la Guida alla ricerca di marchi nazionali

1) l'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM), dove sono depositati i marchi nazionali:

2) l'Ufficio per l'Armonizzazione del Mercato Interno (OAMI), dove sono depositati i marchi comunitari, valido sul territorio di tutti gli stati membri dell'Unione Europea:

3) l'Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (WIPO), dove sono depositati i marchi internazionali:

Il servizio di Ricerca di Anteriorità è sospeso per pausa natalizia.
Riprende il 7 gennaio 2015.

L'Ufficio Proprietà Intellettuale di Milano fornisce, su richiesta, una prima assistenza eseguendo ricerche di anteriorità per identità su diverse banche dati (solo per imprese iscritte alla CCIA di Milano e ai residenti nella provincia di Milano). Questo è possibile:

Per una consulenza è fortemente consigliato affidarsi a un professionista.

La ricerca sulle banche dati è gratuita e gli esiti saranno trasmessi esclusivamente tramite e-mail.
 

Deposito marchio internazionale
Per il deposito internazionale è necessario consultare le banche dati dei singoli paesi a cui si è interessati a registrare il proprio marchio.

Per il deposito di un marchio comunitario, oltre alla banca dati comunitaria, è necessario consultare anche le banche dati degli stati membri dell'Unione Europea.
La banca dati TMView consente di effettuare gratuitamente ricerche nei database di alcuni degli stati membri della UE.

L'Ufficio Proprietà Intellettuale fornisce, su richiesta, una prima assistenza, a pagamento, eseguendo ricerche di anteriorità per identità sulle diverse banche dati dei paesi richiesti (solo per imprese iscritte alla CCIA di Milano e ai residenti nella provincia di Milano). Questo è possibile:

Per una consulenza è fortemente consigliato affidarsi a un professionista.

Di seguito, l'elenco dei paesi sulle cui banche dati si può effettuare la ricerca:
Argentina, Australia, Austria, Benelux, Brasile, Bulgaria, Canada, Cina, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, India, Irlanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Messico, Monaco, Norvegia, Nuova Zelanda, OAMI (marchio comunitario), OAPI (marchi africani), Polonia, Portogallo, Rep. Ceca, Rep. Slovacca, Romania, Russia, Slovenia, South Korea, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ungheria, Uruguay, USA (Marchi Federali), USA (Marchi Stati), WIPO (marchio internazionale).

Cosa e quanto pagare
Il costo di ricerca sulle banche dati è di Euro 8,00 a nominativo ricercato. Gli esiti saranno trasmessi esclusivamente tramite e-mail.

E' possibile pagare:

  • sul c/c n. 982207 intestato a Camera di commercio di Milano, via Meravigli, 9/b, Milano - causale "ricerca banca dati nazionali esteri"
  • bonifico bancario su Banca Popolare di Sondrio (cod. IBAN IT56 Q 05696 01600 000060000X87).

La ricevuta del versamento deve essere inviata via mail all'indirizzo: ricerca.marchiebrevetti@mi.camcom.it

IMPORTANTE
Prima della consultazione leggere con attenzione le clausole di limitazione di responsabilità e le avvertenze sull'uso delle banche dati. La Camera di Commercio di Milano non si assume alcuna responsabilità sulla completezza e correttezza delle informazioni contenute nelle predette banche dati né sulle ricerche effettuate dall'utenza.

I dati forniti sono inoltre trattati solo a fini statistici e nel rispetto della legge sul trattamento dei dati personali (D. Lgs 196/03).