E' un documento che diversi Stati richiedono per essere sicuri che merci come cosmetici e profumi, articoli elettromedicali, alimentari, sostanze farmaceutiche, erboristiche ecc.., importate nel loro Paese, siano liberamente vendute sul mercato italiano ed estero e, pertanto, conformi alle legislazioni nazionali.
L'attestato può essere richiesto alla Camera di Commercio dove l'impresa ha la propria sede legale o l'unità locale.

L'ufficio Adempimenti per l'Estero prima di rilasciare l'attestato verifica che il prodotto sia in circolazione sul mercato italiano e controlla che rientri nell'attività commerciale dell'impresa.

Documentazione da presentare:

  1. richiesta scritta (in formato word 22,5 kB) su carta intestata dell'impresa con timbro e firma semplice del titolare/legale rappresentante
  2. Elenco su carta intestata dei principali clienti italiani e stranieri con relativa denominazione e indirizzo (da rinviare dopo ogni sei mesi dall'ultimo rilascio)
  3. Fotocopie di fatture di vendita degli ultimi tre/sei mesi a clienti italiani e esteri.

Il servizio deve essere richiesto inviando la documentazione via e-mail: certificazioni.estere@mi.camcom.it

L'attestato viene rilasciato dopo 3 giorni, presentando gli originali della domanda.

Traduzione dell'attestato:

La Camera di Commercio non rilascia certificati e documenti in lingua straniera e non effettua traduzioni.
Tuttavia, in alternativa alla traduzione giurata (che deve essere richiesta al Tribunale), se le imprese necessitano di un attestato di libera vendita nelle seguenti lingue:

  • inglese
  • francese
  • spagnolo

possono effettuare una traduzione dell'attestato rilasciato dall'ufficio Adempimenti per l'estero, in una delle lingue sopraelencate e depositarne una copia chiedendo il visto poteri di firma.

L'ufficio rilascia l'attestato in italiano, nel caso in cui si avesse la necessità di averlo in altra lingua si può evitare di fare la traduzione giurata presso il Tribunale seguendo la procedura di autocertificazione sotto riportata. 

Su propria carta intestata riportare nella lingua desiderata:

Il sottoscritto.........legale rappresentante della ditta......, consapevole delle responsabilità penali di cui all'art. 76 del DPR 445 del 20 dicembre 2000 dichiara conforme la sotto riportata traduzione dell'attestato di libera vendita rilasciato dalla Camera di Commercio di Milano in data......con prot. N..........sul quale viene dichiarato quanto segue:.......... (riportare nella lingua desiderata tutto il testo dell'attestato rilasciato in italiano).

N.B alla fine apporre la firma del dichiarante (legale rappresentante)

Farne due copie, allegare la domanda di visto dei poteri di firma e allegare la fotocopia della carta di identità del legale rappresentante, consegnare alla Camera di Commercio per l'apposizione del visto e successivamente al Consolato di competenza.

Costi e modalità di pagamento